CONSORZI ASI, NOMINATI I DUE COMMISSARI LIQUIDATORI PER LA SICILIA OCCIDENTALE E ORIENTALE: SONO GLI AVVOCATI GIOVANNI GALOPPI E ACHILLE PIRITORE

L’assessore Mimmo Turano ha firmato i decreti di nomina dei due commissari liquidatori per la vendita del patrimonio immobiliare delle ex Asi

 

Giovanni Galoppi e Achille Piritore sono i due nuovi commissari liquidatori del patrimonio degli undici ex consorzi Asi in liquidazione della Sicilia. L’Assessore regionale alle Attività produttive, Mimmo Turano ha firmato i due decreti di nomina; adesso si attende la data di insediamento dei commissari a partire dalla quale cesseranno gli incarichi affidati ai precedenti 11 commissari liquidatori. Entrambi avvocati cassazionisti, Galoppi e Piritore saranno, come previsto dalla modifica all’articolo 19 della Legge regionale n.8 del 12 gennaio 2012, i legali rappresentanti e cureranno la gestione liquidatoria delle Asi siciliane rispettivamente l’uno, Giovanni Galoppi per la Sicilia occidentale, si occuperà della liquidazione di ciascuno dei cinque consorzi Asi in liquidazione di Palermo, Trapani, Agrigento, Caltanissetta e Gela e l’altro Achille Piritore, per la Sicilia orientale, gestirà la liquidazione di ciascuno dei sei consorzi Asi di Catania, Enna, Siracusa, Ragusa, Calatino di Caltagirone e Messina. 

A loro saranno affidati i compiti assegnati secondo l’articolo 19 della legge regionale 8 del 12 gennaio 2012 modificata ed integrata dalle leggi regionali 8/2016, 10/2018 e 1/2019. Il compenso spettante ai Commissari liquidatori sarà definito successivamente con decreto del Presidente della Regione, su proposta dell'Assessore Regionale delle Attività Produttive, previa delibera di Giunta e graverà sulla gestione liquidatoria di ogni singolo Consorzio. Le operazioni di liquidazione sono sottoposte al controllo e alla vigilanza dell'Assessorato Regionale dell'Economia, fermo restando che le funzioni del commissario liquidatore sono soggette alla vigilanza dell'Assessore per le Attività Produttive per assicurarne celerità, uniformità e trasparenza. I commissari dovranno trasmettere all'Assessore alle attività Produttive ed all'Assessore regionale dell'Economia, con cadenza semestrale, una relazione dettagliata sulle attività svolte.