GELA, A BREVE L’AVVIO DI OPERE DI ADEGUAMENTO E MIGLIORAMENTO DELL'IMPIANTO DI ILLUMINAZIONE FINANZIATE DAL ‘PATTO PER IL SUD’

IRSAP Gela

Nei prossimi giorni incontro con gli imprenditori per rinnovare la proposta della guardiania notturna e barra mobile per limitare e controllare accesso all’agglomerato Nord-Est

COMUNICATO STAMPA

8 settembre 2017

 

GELA. Già ben note le problematiche sulla sicurezza e illuminazione dell’agglomerato Nord-Est dell’area industriale di Gela, al centro dell’attenzione dell’Ufficio periferico Irsap che sono state anche oggetto di confronto e discussione con gli imprenditori locali in altre occasioni. Per la riqualificazione e il miglioramento dei livelli di sicurezza e illuminazione c’è già un progetto esecutivo che riguarda la manutenzione straordinaria e l’efficientamento energetico della pubblica illuminazione finalizzato al risparmio energetico, ovvero lavori per l’adeguamento dell’impianto elettrico di illuminazione con luci a led. Il progetto Irsap è inserito nel finanziamento i fondi del Patto per il Sud per un importo di 1 milione e 500 mila euro.

 “Convocheremo nei prossimi giorni gli imprenditori dell’agglomerato Nord-Est per rinnovare ulteriormente l’impegno preso mesi addietro, ovvero la disponibilità a concedere in comodato d’uso una fabbricato da adibire a guardiania per la vigilanza notturna nell’unico punto di accesso dell’agglomerato Nord-Est, a carico degli imprenditori, e contestualmente Irsap si occuperà di installare una barra mobile per limitare accesso così da migliorare i livelli di sicurezza all’interno dell’agglomerato”. Così il dirigente responsabile dell’Ufficio periferico di Gela, Maurizio Catania, d'accordo con la direzione generale IRSAP Sicilia, risponde alle problematiche sollevate in ordine ai disagi che caratterizzano l’area industriale di Gela. L’ufficio periferico IRSAP di Gela rinnova dunque la disponibilità agli imprenditori e la possibilità di collaborare insieme per risolvere i disagi dell’area industriale.

“Il problema della sicurezza è strettamente legato all’area poco illuminata e per questa ragione tempo addietro era stata fatta questa proposta agli imprenditori dell’area di predisporre un servizio di guardiania notturna, che intendiamo rinnovare per porre fine ai furti di cavi elettrici e altro, come all’ingresso di estranei che spesso vengono a depositare rifiuti non autorizzati”. In particolare la mancata illuminazione nell’area Nord-Est deriva proprio dal fatto che qualche mese fa ignoti hanno rubato cavi di rame interrompendo così l’erogazione dell’energia e quindi l’illuminazione delle strade.