BANDI PO-FESR SICILIA 2014/2020, SEMINARIO-PRESENTAZIONE AGLI ORDINI PROFESSIONALI

1

Il Commissario straordinario IRSAP, Mariagrazia Brandara: “Fondamentale sinergia con gli ordini professionali e le associazioni di categoria, ciascuno per la sua competenza e tutti insieme possiamo fare decollare l’impresa Sicilia”

 

COMUNICATO STAMPA 

22 Aprile 2017

PALERMO. “L’incontro tecnico-informativo di oggi con gli ordini professionali e le associazioni di categoria, è un passo importante per  diffondere la conoscenza dei bandi, strumenti per la crescita delle imprese, ma anche l’avvio di un percorso di trasparenza, di massimo coinvolgimento, di forte volontà dell'Assessorato, di dare un segnale di innovazione e comunicazione capillare. Con le informazioni diffuse oggi, tutto questo è possibile, è possibile metterci tutti insieme, ciascuno per la sua competenza, e fare decollare questa grande impresa Sicilia”.

2Lo ha detto oggi  il Commissario straordinario IRSAP Sicilia Mariagrazia Brandara a margine del  seminario “I Bandi del PO-FESR 14/20, opportunità di crescita ed innovazione, per l’evoluzione di un mercato al passo con i tempi”, che si è svolto all’Assessorato Regionale delle Attività Produttive e rivolto agli Ordini Professionali, alla presenza dell’Assessore Regionale delle Attività Produttive, Mariella Lo Bello, che ha promosso l’evento.
“Il percorso che sto seguendo nella qualità di Commissario straordinario dell'IRSAP Sicilia su input dell'Assessore Lo Bello, in piena condivisione, è orientato unicamente al ripristino di situazioni di legalità,  considerata la mia storia di lotta alla malavita  organizzata e alla mala amministrazione – e continua - . Sto, in questo senso, traghettando le ex ASI, verso un nuovo corso che ne prevede una migliore fruizione, razionalizzazione, decoro e appetibilità da parte delle imprese.3 E i bandi di cui oggi discutiamo, forniscono strumenti utili alle imprese. Puntiamo sulla innovazione e sulla competitività, abbiamo le strutture, la creatività, ed i prodotti d'eccellenza, e consentitemi, abbiamo una terra straordinariamente dotata di bellezza. Ci aspettiamo di entrare in sinergia con i professionisti, con la loro capacità di supportare le imprese, di tradurre e mediare il linguaggio degli strumenti e mezzi a disposizione, perché gli stessi imprenditori delle nostre aree industriali possano accogliere progetti, strutture, giovani dalle idee nuove e fresche, e sviluppare nuova occupazione”.